Vite da precari [tra creatività e follia]

I Fiori del Web

Il tema del precariato è ormai epocale e molto sentito. Nato da un gioco-concorso sviluppato sul primo «blog opificio di sperimentazione letteraria» italiano, l’eBook raccoglie una quarantina di brevissimi racconti ironici, pungenti, fantasiosi e assurdi. Senza mai cadere nel patetico e nel banale, queste storie precarie scritte da precari costituiscono un divertente spaccato di chi è costretto a [soprav]vivere costantemente in bilico tra la creatività necessaria all’invenzione di un lavoro e il rischio della follia.

...

«Lei che numero ha?».
«Il 53».
«Aiha! Siamo appena al 13. Io invece ho il 15. E son qui da tre quarti d'ora».
«Andiamo bene. Mi toccherà prendere un permesso al lavoro, per rifare questi stupidi documenti».
«Furto o smarrimento?».
«Furto. Ma il danno non è nei cinquanta euro che c'erano nel portafogli. È in tutte queste trafile...».
«È uscito il 14, intanto. Ha visto come vanno lenti?».
«Non infierisca, la prego...».
«Senta, visto che ha fretta, vengo subito al sodo: quanto mi dà per fare cambio? Lei si prende il mio 15 e mi dà il 53 e la sua fila. Son disoccupato. Posso attendere, io».
«Cinque euro le vanno bene?».
«Guardi, non si offenda, ma una donna delle pulizie, oggi come oggi, a parte la questione dei contributi, prende tredici euro all'ora. Quanto tempo le faccio risparmiare? Si sa che il tempo è denaro...».
«Va bene, ecco dieci euro. Mi dia il numerino».
«Si è accesa la lucina del 15 ha visto? Ho pensato di non accettare per meno di venti. Mi scusi, mi faccia andare o perdo il mio turno».
«Aspetti, tenga, presto!».

Nonti di Cotiè acchiappò i soldi e il numerino dell'altro, poi lo guardò scapicollarsi verso lo sportello.
Era un lavoro dignitoso, il suo. Si ripeteva. Niente di illegale.
Si avvicinò fiero alla distributrice di numerini. Ne staccò un altro. Il 64.
Di lavoro non ce n'era in giro, per lui. A nessuna azienda interessava assumere un ricercatore lasciato a casa dopo quindici anni di precariato.
Nonti di Cotiè estrasse di tasca il mazzetto dei numeri e infilò il 64 al penultimo posto. Dietro al 53. In prima posizione c'era il 22. Il tabellone segnava ancora il 15. Mancavano solo sette numeri. Più che sufficienti per individuare il prossimo cliente, avvicinarlo e giocare sulla fretta. Senza dare il tempo di pensare né di trattare.
In una mattina riusciva a fare anche quindici scambi, se andava bene. Un ventone non capitava spesso, ma sotto il deca era difficile che scendesse.
Nonti di Cotiè benedì la burocrazia e si guardò intorno. Non se la passava male rispetto agli ex colleghi, in fondo. A fare l'omino delle file prendeva molto di più di quando aveva lo stipendio e lavorava poco. Mezza giornata al massimo. Poi a casa. A continuare le ricerche per la sua quarta pubblicazione.

Download ePub

Autori: Vari
Editore: CastelloVolante|Mur
isbn: 978-88-6399-063-8
Pagine: 91
0.00Price: